Ventre della vita

Acqua che scivoli dai lombi della Terra
Come prodigio ci adorni della tua bellezza.
Ventre della vita, gioia di procreazione
Piangi sull’incoscienza degli uomini
Bramando petali di candidi desideri.
Gaia lucentezza contenuta nel calice
Della vergine coscienza,
Riflesso delle esistenze disorientate
Sparse intorno al mondo.
Torrente essenziale, riversati nel mio cuore
Come vento del mio respiro.

#laricercatrice poesia e foto tutti i diritti riservati.
Sardegna.Sadali-(SU)-Cascata di San Valentino con “Su Mulinu”(Il Molino)

Stella caduta tra le foglie

Lentamente emergi con umili vesti
Musa che non sapevo di Amare.
Seguo i tuoi passi,
Pregandoti di non lasciarmi.
Soffice come nebbia,
Pensosa, mi osservi
Dalla tua distanza,
Con immacolato amore.
Cinguettio di versi,
Dal volto di pietra riecheggiano
Vibranti, come foglie accartocciate.
Lei, così leggera pregna di vita
Stella caduta tra le foglie
Sarò io ad aver fortuna d’incontrarti?

#laricercatrice poesia e foto tutti i diritti riservati

In un vortice di gioia

È una breccia nel muro
Che ha lasciato entrare la luce dei colori.
Veloci vanno giù per le case
Vivi e indaffarati invitando lo sguardo ad adeguarsi.
Nella danza del loro arrivare,
Ogni vita fanno palpitare.
Colori soavi che non tradiscono
Affrescano le pareti oppresse dall’angoscia dell’oscurità.
Disciolte gocce che ruotano
S’allargano, cellule impazzite
Che a tutto danno vita,
In un vortice di gioia.
#laricercatrice poesia e foto. Tutti i diritti riservati

Per contrasto

Albero,
La tua forza e la tua gloria
Derivano dalle tue profonde radici.

La tua cima é coronata di
Delicate foglie, da teneri germogli
E da fragili ramoscelli.

Società umana,
Per contrasto,i forti e i potenti
Sono sostenuti dai deboli.

I violenti, gli individui che usurpano
E detengono il potere sopra gli altri,
Si trovano in cima,al fondo vi sono
I fragili e i gentili che lottano.

#laricercatrice poesia e foto tutti i diritti riservati.

Grembo incosciente degli uomini

Volontaria cecità dell’uomo
Che vagheggia nella presente realtà.
Imploriamo verità all’amara faccia
Che ci canzona scambiando il delinquente per il santo.
Ali di angeli macchiate di sangue innocente
Volteggiano nelle vuote altezze
Di un cielo piangente di mani in preghiera.
Lacrime e sangue che bruciando cauterizzano
Le membra stese, indifese che fioriscono sull’asfalto.
Figli della vita, licenziosi fiori candidi calpestati
Dal terrore di questa grande oscurità,
Grembo incosciente degli uomini.

#laricercatrice tutti i diritti riservati
Foto del Web

Perdermi per poi ritrovarmi

Ho desiderato di ricordarmi
per poi dimenticarmi, coltivando i miei dubbi.
Mi sono persa tante volte, tra le verità confuse e le stupide domande che mi pongo continuamente.
Una vita intessuta di sogni impossibili,
promettendomi di realizzarli, assolvendo il compito di aiutarmi e di aiutare.
Un circolo vizioso che deforma le circostanze della vita.
La mia corsa ad ostacoli tra illusioni, orgoglio e virtù.
Docile vittima della speranza, di evadere dalla prigione della mia identità, per perdermi e poi ritrovarmi.

#laricercatrice poesia e foto tutti i diritti riservati

Aiutami a ricordarti

Aiutami a ricordarti quando la città
splendidamente appariva e percorrendo
i portici sorgevano bianche
ombre che fremevano su e giù
di brillanti giunchi di gran folla.

Aiutami a ricordarti quando il nostro amore
ardeva nei nostri occhi sorridenti e la
vagabonda tristezza, se ne andava melanconicamente alla deriva.

Aiutami a ricordarti quando le nostre anime
spavalde avanzavano dolcemente come
un ruscello e nel suo corso si rianimavano,
saltavano, ridevano e sgorgavano.

Aiutami a ricordarti ora che avverto il tuo silenzio, tra il monotono brusio del passeggiare della gente e il profondo e roco respiro della mia anima che si abbandona per la stanchezza.

#laricercatrice poesia e foto
Tutti i diritti riservati